Catalogo - Scheda titolo

Aa. Vv.
Lingua Madre Duemilaventi

Racconti di donne straniere in Italia

A cura di Daniela Finocchi

Edizioni SEB27
Tamburi di Carta - 23
ISSN 2280-9236
Formato: 12x20
Pagine: 304
Anno: 2020
ISBN: 978-88-98670-49-9
Prezzo: €15,00
Titolo momentaneamente non disponibile

PREVISTO PER SETTEMBRE 2020
 
Storie uniche ma universali. Vite agli opposti che si incontrano. Dialoghi tra generazioni. Immagini nitide e luminose della terra di origine evocano madri reali e simboliche. Le radici si confondono con la modernità dei voli aerei. Fedoua è figlia di mondi infiniti, Berivan delle scelte della famiglia. Lillibell arriva al riconoscimento consapevole della propria omosessualità, mentre Maria Felicita a quello dell’irrinunciabile necessità di amare, nonostante tutto. La speranza accompagna Sayra nel passaggio dal buio della violenza alla luce del ritorno alla vita, che si riprende il proprio posto. E a volte il cibo può essere più potente delle parole e sostituire tutti i baci mai ricevuti, come testimonia il profondo legame che unisce Corina a sua madre. Identità in movimento eppure così solide. I racconti di questa antologia narrano di donne figlie di una lingua che le ha messe al mondo, e che sono diventate adulte, talvolta madri, in una lingua altra che le mette alla prova, quotidianamente. Con sguardo lucido e critico attraversano il dipanarsi di vite che non si rassegnano ai pregiudizi e alle discriminazioni. Nella leggerezza e trasparenza dello stile, sfiorano delicatamente i più vari aspetti: la maternità, l’emigrazione, le origini, la neutralità del linguaggio, le violenze. A vincere è la forza delle donne che ne sono protagoniste.

 
Tahmina Akter e Alice Franceschini, Vulnerabile; Yeniffer Lilibell Aliaga Chávez, Mille e una luna; Corina Ardelean, L’altra forma dell’amore, Nilowfer Awan Ahamede, Kahal Razia e la sua preghiera; Dragana Babic, Un senso alla vita; Reha Bashir, Vivere uniti rispettandoci diversi; Cristiana Borella, Samà e Samaè; Bianca Ioana Bresug, 1.10.9.5.12.13; Eleonora Bufalino, Sospese, tra sogni e realtà; Silvia Caramellino, Senza lacrime; Olivia Carmona Hernández, Frisol; Caruso Silvia, Aberash, straniera nella propria terra; Maria Felicita Castillo Castillo, Un paese con il nome di donna; Luciane Cristina Cavarsan e Maria Rita Iacobucci, Io non ballo la samba - Eu não sei sambar!; Susanna Chou Mei Chen, La fenice e il gallo; Glory Christopher, Amore di madre; Alina Dohotaru, In questo momento; Fedoua El Attari, Macedonia di Tangeri, Palermo e Sondrio; Silvia Favaretto, La pietra di Sisifo; Praise Godwin, La ragazza del mercato di Ringroad; Berivan Görmez e Alessandra Nucci, I regni di Berivan; Gruppo interculturale CPIA1 di Bergamo, Storia di una, storie di tante, storie di mille in Italia; Ghiznele Hami, Una lingua per abbattere i muri; Istituto penale femminile per minorenni di Pontremoli, Straniera! Straniera!; Alina Kashynskaya, Al cuore non si comanda; Nadia Kibout, Muima; Kristina Kostadinov, Ostetrica o angelo custode?; Naomi Lahud Hirasawa, Sull’amore italiano; Houda Latrech, Amina; Aya Madkour, Le parole che non mi ha detto; Chiamaka Sandra Madu, It-aliena, identità in bilico; Cinzia Manzone, Una lingua, infiniti legami; Benycélia Cynthia Medeiros Koishi, Aquiloni; Merdjane Yasmina con le alunne della 4C IC Alighieri Kennedy, Una scuola in Algeria; Radoslava Ivanova Nedyalkova, La mia vita è un “fritto misto”; Kristjana Neziri, Tutina rosa; Ehijiator Happiness Omo, Storia di vita vera; Lucia Pernafelli, Un tè con Larissa; Magda Phili, Punto di collegamento; Valeria Provenzano, L’onda e il non luogo; Entela Quba, La nonna Annalisa; Valeria Raciti, Farah significa felicità; Gladys Marleny Rangel, Valigie e parole; Arianna Raschieri, Pennellate d’Africa; María Cecilia Reyes, Granchi azzurri; Liliana Rodriguez Zambrano, Le soglie del risveglio; Sonia Giada Scardaci, Sabrine; Tehreem Sohail, Le sorprese della vita; Andreea Elena Stanica, L’importanza del nome; Miriam Tahri, Torino è il mio “alter ego”; Miroslava Tsenova, L’illusione più grande; Alina Monica Turlea, L’alchimia della vita; Sophia Ungerland, Una brava persona; Manuela Urru e la allieve della scuola primaria A. Alloesio di Priocca, Io ho un’amica; Patrizia Vigna, Saudade; Vivian Vanessa Vindas Quesada, Il sussurro dell’anima
 

Volumi collegati

Lingua Madre DuemilaseiLingua Madre DuemilasetteLingua Madre DuemilaottoLingua Madre DuemilanoveLingua Madre DuemiladieciLingua Madre DuemilaundiciLingua Madre DuemiladodiciLingua Madre DuemilatrediciLingua Madre DuemilaquattordiciLingua Madre DuemilaquindiciLingua Madre DuemilasediciLingua Madre DuemiladiciassetteLingua Madre DuemiladiciottoLingua Madre DuemiladiciannoveL'alterità che ci abita

Ebook collegati

La parabola di chi viene e chi vaIl sapore del cibo e delle parole