Catalogo - Scheda titolo

Anna Delfina Arcostanzo, Valentina Cabiale, Leonardo Casalino, Franco Pezzini
Conflitti, lavoro e migrazioni

Quattro “Lezioni recitabili”

a cura di Marco Gobetti e Marco Brunazzi

Edizioni SEB27
Laissez-passer - 52
ISSN 1973-0101
Formato: 14x21
Pagine: 112
Anno: 2018
ISBN: 978-88-98670-33-8
Prezzo: €15,00
Titolo momentaneamente non disponibile

PREVISTO PER SETTEMBRE-OTTOBRE 2018
 
Conflitti, lavoro e migrazioni. Tre parole fondamentali del nostro tempo analizzate in quattro “Lezioni recitabili” attraverso una pluralità di discipline: storia, letteratura, archeologia e antropologia. Meridione, lavoro, migrazione, guerre ed esilio: Salvemini e i conflitti del Novecento (di Leonardo Casalino), Enea migrante (di Franco Pezzini), Conflict Archaeology: quel che resta della Grande Guerra (di Valentina Cabiale), Armare il confine (di Anna Delfina Arcostanzo), sono i titoli dei testi che nascono sull’onda lunga di un esperimento di produzione culturale che ha avuto un significativo riscontro nel corso di questi ultimi anni: quello delle Lezioni recitate. La figura di Gaetano Salvemini è evocata nel suo aspetto innovativo, sempre attento alle trasformazioni della propria epoca; paradigma di un agire politico saldamente coerente a un’ideologia. Lo sguardo su Enea ribalta in modo geniale la sensazione di “inedito” che ci coglie di fronte ai presenti sensi d’identità minacciate, difficoltà di integrazioni culturali, crisi economiche e climatiche. L’archeologia dei conflitti cerca di comprendere il rapporto tra le rimanenze di ciò che fu e il modo in cui vogliamo – o non vogliamo – integrarle e riconoscerle nel presente. La riflessione sul “confine” sviscera le dinamiche delle nostre paure per dimostrare che le frontiere vanno usate, non chiuse: attraverso di loro scorre il flusso delle alternative, che garantisce la sopravvivenza dell’umano.
 

Volumi collegati

Lezioni recitabiliScrittori e trincee